I tesori culturali dell’Alto Adige

L’Alto Adige nasconde innumerevoli tesori culturali che si riflettono nella sua architettura, negli splendidi castelli e nei personaggi di spicco, ricordati da numerosi monumenti. Architettonicamente, l’Alto Adige offre meraviglie create dalla natura, come le Dolomiti, parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO, così come tesori culturali creati dall’uomo. È un esempio il Kurhaus, gioiello architettonico decorato con ornamenti artistici, in stile Liberty. Inoltre, già da diverso tempo, sono stati costruiti sul territorio edifici di architettura contemporanea. Edifici moderni come il Museion – museo d’arte contemporanea di Bolzano sono presenti non solo nelle grandi città. Anche l’ambiente montano dell’Alto Adige viene sempre più arricchito da costruzioni in stile contemporaneo: come i rifugi di montagna di recente costruzione che combinano funzionalità e design moderno.



Inoltre, ci sono una serie di monumenti che onorano personalità di spicco: monumenti dedicati all’imperatrice Sissi, al medico Franz Tappeiner e allo scrittore Beda Weber. Tutti personaggi di rilevanza storica che trascorsero parte della loro vita in Alto Adige e contribuirono alla formazione culturale del territorio.

’Alto Adige offre inoltre una moltitudine di castelli, rocche e rovine di castelli sparsi in tutta la regione. Vi sono un totale di circa 800 castelli, alcuni di loro (anche solo una piccola parte) sono tutt’oggi abitati. Durante una delle numerose visite guidate, vi verranno date notizie sulle splendide camere e curiosità sulla vita della nobiltà. Infine ma non meno importante, la provincia più settentrionale d’Italia offre numerosi musei che conservano i tesori culturali dell’Alto Adige. Ad esempio, il Museo civico di Bolzano, la cui collezione è costituita da arte, storia e cultura.

I tesori culturali